Quest’oggi Facebook ha introdotto alcuni importanti novità rispetto all’utilizzo dei pulsanti di share, like e save che gli sviluppatori possono inserire sui propri siti: due nuove extensions per Chrome e un restyling grafico importanti per tutti i plugin Social.

Il primo importante cambio è stato apportato al Like Button, un oggettino che da solo in giro per il web fa circa 10 miliardi di visualizzazioni ogni giorno. Sì, avete letto bene. Il cambio è stato guidato da un razionale molto semplice: gli utenti sono più abituati a interagire con il “pollice alto” piuttosto che con la “f” di Facebook. I test effettuati hanno dimostrato un aumento dell’engagement degli utenti e hanno convinto gli sviluppatori a continuare su questa strada (parere personale, anche la grafica più moderna contribuisce notevolmente).

13480150_1606400203022652_1553274677_n

Questo cambio si porta dietro anche:

  • Mobile Friendliness: sviluppato ormai diverso anni fa, il vecchio pulsante non aveva tra i suoi obiettivi quello di essere “mobile”. Questa nuova versione è stata studiata appositamente per essere più appealing sui dispositivi mobili, forte di un 30% di interazioni che avvengono in mobilità.
  • Un design più pulito: moderno, come dicevo prima, ma anche decisamente più in linea con un’identity di Facebook che è cambiata ed evoluta negli anni.

13509157_141256652963165_434222153_n

  • Retrocompatibilità: provate a immaginarvi quanti di questi bottoni sono sparsi in giro per l’internet. Ecco, pensate a un numero più grande, ma senza preoccuparvi. Se su uno dei vostri siti è presente, Facebook vi garantisce una perfetta compatibilità.
  • Instant Articles ready: nelle prossime settimane verrà aggiunta la possibilità di inserire questi pulsanti anche all’interno degli Instant Articles senza perdere il conteggio dei totali dei like o delle condivisioni. In più, se avete il Comments Plugin installato sul sito tutti i commenti si sincronizzeranno su tutti i touch point degli utenti (pagina FB, Instant Articles e sito).

Ultimissima novità, come accennato all’inizio dell’articolo, è la creazione di due nuove extensions per Chrome, una dedicata alla condivisioni di articoli su Facebook e una specificatamente dedicata al “Save on Facebook” (non vedevo l’ora). Ecco, se già avevate l’impressione di essere accerchiati, tranquilli, lo siete già da un pezzo!

NO COMMENTS

Rispondi