Vi siete mai fermati a riflettere sul motivo che vi spinge a prendere un link, una foto, un video, … e a condividerlo con la vostra cerchia di “amici” o direttamente in pubblico su Facebook? La risposta a questa domanda – che non è purtroppo “42” – sarebbe la manna dal cielo per qualsiasi Social Marketing Manager, ma di fatto non è così semplice.

Fractl ha intervistato più di 2.000 utenti Facebook nel tentativo di svelare il segreto che si cela dietro a questo mistero e oltre al report completo che potete trovare qui, ha prodotto anche un’interessante infografica riassuntiva. In estrema sintesi:

  • Il 10% dei “condivisori” (no, non è una malattia) condivide risorse che ritiene utili, mentre praticamente la metà degli utenti condividere perché pensa che i propri contatti possano trovare interessante il contenuto.
  • Il 55% condivide per “insegnare” alla propria rete di contatti, mentre la restante quasi metà del mondo non si pone problemi sull’effetto delle proprie azioni sui propri amici
  • Le donne sono il 26% più portate a condividere più di un contenuto al giorno, i Baby Boomers il 19%.
  • Il 40% degli intervistati ammette di condividere risorse con uno scopo prettamente edonistico e di “reward” verso se stesso.

fractlfbi

Liberamente tradotto da qui.

NO COMMENTS

Rispondi