Google ha introdotto da poco alcune novità per adeguare i propri prodotti pubblicitari ad un mondo che è sempre più mobile (più della metà delle ricerche fatte sul motore di ricerca ormai viene fatta tramite smartphone, così come la percentuale di traffico sui siti). Ecco quindi un riassuntone di tutte le novità annunciate al Google Performance Summit:

1. Expanded Text Ads

Dopo aver rimosso a febbraio tutti gli annunci presenti sul lato destro della propria home page di ricerca per uniformare la visualizzazione su tutti i dispositivi, Google è pronta a dare più spazio agli advertiser. Entro la fine dell’anno si passerà da una headline di 25 caratteri a due headline di 30, così da poter presentare meglio i propri prodotti o servizi.

Anche il campo descrizione verrà modificato da due righe da 35 caratteri ad un unico campo di 80, mentre la URL mostrata verrà ricavata automaticamente dal link della landing lasciandovi una possibilità di personalizzazione, così sarete finalmente sicuri di non sbagliare e vedere i vostri annunci non approvati.

pasted image 0

Alcuni primi test su questo nuovo formato hanno mostrato un aumento del CTR del 20%, dovuto probabilmente a una maggior chiarezza dell’annuncio rispetto al contenuto della pagina di atterraggio.

2. Responsive Display Ads

Lo switch di utilizzo tra desktop a mobile è e sempre sarà un discreto problema per sviluppatori e marketer: adattare un formato pubblicitario a seconda del device è una sfida non banale e spesso onerosa in termini di tempo, costo e effettivo risultato (sì, ci sarà sempre quell’utente con quel device che tu non avevi considerato e con un display tale che renderà male l’annuncio).

Google Responsive Ads for Display è un nuovo tool che faciliterà la vita agli sviluppatori nello sviluppo dei diversi formati così da renderli consistenti su tutta la Google Display Network con il solo inserimento di una headline, una descrizione, un’immagine e una URL.

Google_Display-ads-for-a-mobile-first-world_600

3. Bid per Device

Stufi di creare campagne diverse per impostare “bidding” diversi per ogni device (desktop, mobile e tablet)? Google vede e provvede e presto potrete impostare i vostri budget sul device che ritenete di maggior valore e differenziare fino a +900% la “scommessa” su tutti gli altri.

4. Connessione online e offline

Sorprenderà scoprire che le ricerche legate a una location specifica stanno aumentando del 50% più velocemente rispetto alle altre tipologie di ricerche su mobile. Proprio per questo motivo Google sta introducendo nuove ads legate alle ricerche locali, sia su google.com che su Google Maps, così da permettere agli advertiser di sfruttare al meglio questo nuovo trend, anche se ancora non sono chiarissimi formati e modi per farlo.

 

NO COMMENTS

Rispondi