Facebook Topic Data in Italia grazie a Blogmeter

0
224

Con oltre 1,6 miliardi di persone iscritte a Facebook si fa fatica anche solo a pensare alla mole di dati che ogni giorno viene immagazzinata sui server sparsi in tutto il mondo. Terabyte e terabye di conversazioni, foto, check-in, interazioni, commenti e reaction che fino ad oggi, per l’Italia, erano ad uso esclusivo dei data scientist al soldo Mark Zuckerberg.

Già nel 2015, grazie a una partnership con Data Sift, questi dati erano stati resi accessibili al pubblico – pagante – anglofono e le porte per i market(ing) analyst d’oltreoceano si sono spalancate. Cosa si può studiare? Dai Brand analytics alla Content & Media analysis, dalla Industry & Topic research alla Market research.

Ma cosa cambia rispetto alle tonnellate di tool che già oggi ci permettono di fare questo? “Banalmente”, oltre a portarsi dietro una serie di meta informazioni già elaborate da Facebook, questo strumento rende disponibili analytics aggregate anche di contenuti non pubblici. E giusto per mettere le cose in prospettiva, meno del 2% di tutte le interazioni che avvengono su Facebook sono pubbliche (o meglio, sulle pagine dei brand), il restante 98% prende vita sui profili degli utenti.

A partire da oggi, grazie ad un tool reso disponibile da Blogmeter e chiamato Facebook Topic Data, queste informazioni sono disponibili anche per noi italiani.

Se invece volete leggere qualche informazione gratuita, tenete d’occhio il blog di Facebook IQ.

 

NO COMMENTS

Rispondi